Dott. Rossana Castellana  - Specialista in dermatologia

Teleangectasie-capillari dilatati

I capillari o teleangectasie sono uno degli inestetismi più diffusi e comuni e interessano principalmente il viso e le gambe, in entrambi i sessi, ma soprattutto nelle donne.
In realtà, non si tratta di "capillari" veri e propri bensì di un reticolo costituito da piccole vene dilatate, di diametro compreso tra 0,1 e 1 mm, che divengono visibili oltre lo strato più superficiale della pelle. I veri capillari sono in realtà molto più sottili e non si vedono ad occhio nudo.
Le teleangectasie possono avere un aspetto lineare o di arborescenze sinuose (a rete) e sono di colore rosso vivo o rosso-bluastro.
Per spiegare la dilatazione dei piccoli vasi sanguigni e la conseguente formazione di teleangectasie sono state indicate come cause: il fenomeno di photoaging e l'invecchiamento fisiologico della cute con atrofia del tessuto dermico; processi infiammatori (rosacea, dermatite da radiazioni); collagenopatie (sclerosi sistemica, lupus eritematoso, dermatomiosite); trattamenti cronici con corticosteroidi per via generale ma anche per applicazione locale sul volto, con conseguente atrofia della cute; cause ereditarie con fragilità del sistema capillare; fattori ormonali (menopausa, gravidanza o l'utilizzo della pillola anticoncezionale); insufficienza venosa degli arti inferiori (teleangectasie degli arti inferiori associate ad altri tipi di varici e accompagnate da sintomi di stasi venosa).

Trattamento delle teleangectasie

- Laserterapia (Laser vascolare Velure S5®, Lasering);
- luce intensa pulsata (Palomar Lux G®);
- scleroterapia (per i capillari delle gambe).


sfondo
fondo