Dott. Rossana Castellana  - Specialista in dermatologia

Verruche virali

Le verruche rappresentano un'infezione dovuta ai virus del papilloma umano (HPV).
Sono lesioni epidermiche di natura benigna che si presentano come delle escrescenze carnose, con vari gradi di ipercheratosi, che possono presentarsi sulla pelle o anche sulle mucose.
Il virus delle verruche è autoinoculabile, ossia può esser trasportato dal paziente stesso da una zona all'altra del corpo. La trasmissione dell'infezione si verifica per lo più per via diretta, cioè dal contatto diretto con le verruche altrui, oppure indiretto attraverso oggetti contaminati dalle squame della verruca, come asciugamani, ciabatte o lo stesso pavimento in zone umide (piscine, saune). I bambini in età scolare ed i giovani adulti sono i più colpiti dalle verruche volgari e plantari.
È dimostrato che l'insorgenza ed il decorso dell'infezione sono in stretto rapporto con lo stato immunitario del soggetto.

Un'altra possibilità di contagio riguarda i ceppi virali responsabili delle verruche genitali, i cosiddetti condilomi acuminati o creste di gallo: avviene per contatto venereo e rientra quindi tra le malattie sessualmente trasmesse.

Le verruche volgari (verruche comuni) sono papule di consistenza dura, ipercheratosiche, isolate o diffuse, che compaiono principalmente sulle mani, sui piedi, attorno alle unghie e sulle ginocchia.

Le verruche plantari sono placche rugose, ipercheratosiche, singole o multiple, isolate o confluenti (a "mosaico") sulla pianta dei piedi, che possono essere notevolmente dolorose e tendono a crescere approfondendosi.

Le verruche piane sono piccole papule appena rilevate, di colore della pelle normale o bruno pallido, dalla superficie liscia e che possono essere isolate o confluenti. Compaiono principalmente sul viso, dorso delle mani, sulle braccia e superfici anteriori delle gambe.
Le verruche possono regredire spontaneamente, ma anche persistere per diversi anni se non trattate.

Trattamento delle verruche

- Cheratolitici;
- immunomodulatori;
- crioterapia;
- diatermocoagulazione;
- laserterapia;
- terapia fotodinamica (PDT) per verruche plantari multiple o a mosaico.


sfondo
fondo