Dott. Rossana Castellana  - Specialista in dermatologia

Mesoterapia

Cos'è la mesoterapia?

La mesoterapia è una metodica terapeutica, sviluppatasi in Francia negli anni cinquanta, grazie all'intuizione di un medico francese, Michel Pistor. Questa metodica viene utilizzata da anni in molti servizi universitari e ospedalieri italiani nelle malattie dell'apparato osteo-articolare, per la terapia del dolore e nelle vasculopatie periferiche.

La mesoterapia è un metodo di terapia iniettiva farmacologica chiamata anche Intradermoterapia Distrettuale (ITD).

Come si svolge la terapia?

Consiste nell'effettuare iniezioni intradermiche di farmaci tradizionali, con aghi lunghi 4 mm, montati su particolari supporti chiamati multiniettori, che permettono una ripartizione omogenea dei farmaci su una vasta superficie cutanea. L'ago può essere anche utilizzato in modo singolo, montato su una normale siringa usata manualmente, oppure con l’ausilio di una pistola elettronica.

Le iniezioni vengono praticate direttamente nei distretti che presentano i segni funzionali della malattia, con una frequenza inizialmente settimanale e poi con intervalli più lunghi, secondo la tipologia dell'affezione da trattare e la risposta clinica del singolo paziente.

I farmaci sono scelti a seguito di una tradizionale diagnosi medica e dopo essersi accertati che non ci siano allergie  al principio attivo o agli eccipienti.

Quali sono le indicazioni?

Nell'ambito della dermatologia clinica, la mesoterapia viene utilizzata per il trattamento dell'alopecia (perdita dei capelli) e nell'ambito della dermatologia estetica, come coadiuvante nel trattamento della cellulite.
  
Nel caso dell'alopecia (perdita dei capelli) vengono iniettati direttamente nel cuoio capelluto farmaci che migliorano la microcircolazione. La sua validità dipende dal tipo di sostanze utilizzate che, spesso, possono costituire un utile ausilio alla terapia principale.  

Nell'indicazione della cellulite vengono utilizzati farmaci lipolitici, che servono a ridurre l'adiposità in eccesso e farmaci vasculotropi, per il miglioramento della circolazione periferica. Lo scopo di questa terapia è favorire l'eliminazione dei liquidi in eccesso e migliorare la tonicità e l'elasticità della pelle.

Quali sono i vantaggi di questa terapia?

Il vantaggio di tale tecnica consiste nel poter utilizzare dosi ridotte di principio attivo, che si diffondono nei tessuti sottostanti l'inoculazione e persistono per più tempo rispetto alla via di somministrazione intramuscolare, con sensibili vantaggi quali un effetto prolungato nel tempo, un ridotto coinvolgimento di altri organi e riduzione del rischio di eventi avversi o effetti collaterali.

Quali sono gli effetti collaterali?

Nei siti di applicazioni possono comparire dei pomfi e successivamente piccoli ematomi, che scompaiono spontaneamente nell'arco di 7 a 10 giorni.

È importante ricordare che la mesoterapia è un atto d'esclusiva competenza del medico, poiché richiede una diagnosi, una valutazione circa l'opportunità del trattamento rispetto ad altre opzioni terapeutiche, una scelta farmacologica, un controllo dei risultati e perciò il consenso informato da parte del paziente.

Nel mio ambulatorio la mesoterapia viene realizzata in modo singolo, con l'ago montato su una normale siringa usata manualmente, o con la pistola elettronica: Biophymed ® Meso- injector U225, Medical Technologies.


sfondo
fondo